Flora e fauna

La specie maggiormente a rischio, secondo i criteri dell’Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN), è quella dello storione adriatico (Accipenser nacari), catturato nei pressi di Ancarano circa dieci anni fa. Questa specie detiene lo status di specie in pericolo critico che è il secondo livello più alto di minaccia di estinzione.

Squali e tartarughe

Nel mare attorno ad Ancarano sono stati avvistati il grande squalo bianco (Carcharodon carcharias), lo squalo elefante (Cetorhinus maximus) e la tartaruga comune (Caretta caretta). Tutte e tre le specie detengono lo stato di specie vulnerabili. Gli avvistamenti dello squalo elefante e di tartarughe sono molto più frequenti soprattutto negli ultimi quindici anni. L’avvistamento del grande squalo bianco invece è annotato nel documento dell’archivio di stato di Trieste.

Una specie che si credeva estinta, ha trovato dimora nella penisola di Ancarano

A Punta grossa ha trovato dimora anche una specie che si credeva estinta, la dragontea, una specie slovena autoctona. Un esemplare di dragontea, considerata estinta dal 2010, è stato trovato per caso nel 2017, proprio ad Ancarano.

Mapca

lalala